Ordine di sfratto se non si versano gli oneri condominiali

Basta non pagare il condominio per subire lo sfratto. Il principio è stato affermato dal Tribunale di Palermo, con sentenza 3046/2021.

I fatti
Il caso da cui prende spunto la controversia è una intimazione di sfratto per morosità, legata, tuttavia, non tanto al mancato pagamento del canone di locazione quanto al mancato pagamento degli oneri condominiali che gravavano sulla unità immobiliare di cui trattasi.Per quanto qui di rilievo, il focus su cui si è incentrata la disamina della fattispecie è stato quello di valutare «se e in che modo» l’omesso pagamento di un onere accessorio possa legittimare una misura così drastica, vale a dire la risoluzione del rapporto contrattuale, o meglio lo sfratto per morosità.

Ebbene, il giudice di merito, con dovizia di particolare, precisa che l’ammissibilità di una simile azione possa disporsi a seconda dell’entità dell’inadempimento in disamina, richiamando, al fine, la stessa legge settoriale.Gli oneri accessori, infatti, costituiscono una componente del canone e il loro mancato pagamento determina l’operatività delle condizioni previste dall’articolo 5 legge 392/1978, dovendosi, peraltro, evidenziare che, anche a seguito dell’entrata in vigore della legge 431 del 1998, l’articolo 9 della legge 392/1978 continua ad essere efficace, in via suppletiva, laddove come nella specie le parti non abbiano derogato al suo disposto nel regolamento contrattuale.

https://www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com/art/il-condominio/2021-07-29/ordine-sfratto-se-non-si-versano-oneri-condominiali-180808.php?uuid=AEBuk8Z

0
0

0
0
0

Be First to Comment

Lascia un commento